ISIS@MACH (work in progress)

ISIS@MACH – Un’allenza tra l’Università degli studi di Roma Tor Vergata e la Infrastruttura di Ricerca ISIS del STFC, costruita sulla eccellenza accademica e tecnologica per l’innovazione.

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” propone la realizzazione nel suo Campus di un “Nodo” di ISIS, l’Infrastruttura di Ricerca di neutroni a più grande capacity operante al mondo, al fine di promuovere la diffusione e l’utilizzo di tecniche neutroniche nonché facilitare l’accesso alle stesse per una crescita relativa sia allo sviluppo della Conoscenza che dell’Innovazione.

La Infrastruttura di Ricerca sui Materiali COmpositi (ISIS@MACH), si propone come il nuovo Nodo di ISIS, l’Infrastruttura Ricerca-Globale (IR-G) del Science Technology Facility Council (STFC) operante nel Oxfordshire (UK). Allo stato attuale ISIS (Pulsed Spallation Neutron Source) è una delle undici IR-G che figura nel Piano Nazionale delle Infrastrutture di Ricerca (PNIR 2014-2020). La costituzione del suo nuovo Nodo ISIS@MACH vedrà la trasformazione di ISIS da IR-G a Infrastruttura Distribuita attraverso la creazione dell’Hub ISIS@MACH .

ISIS@MACH è una partnership tra l’Università degli studi di Roma Tor Vergata (Mandatario), Il Centro Fermi (Beneficiario).

ISIS@MACH offrirà accesso a utenti pubblici e privati sia ai laboratori di alta tecnologia, nel Campus di Tor Vergata, per svolgere ricerca e sviluppo nelle filiere prioritarie della Smart Specialization Strategy regionale, che alle caratterizzazioni dei materiali con tecniche complementari presso le linee di fascio di neutroni disponibili presso ISIS, la sorgente di neutroni impulsati del STFC con sede nella regione dell’Oxfordshire (UK). ISIS@MACH, permetterà il potenziamento della capacità di produrre ricerca nella Regione Lazio in grado di generare efficaci ricadute per il sistema accademico, imprenditoriale e industriale nel territorio; a questo si affiancherà la possibilità di utilizzo dei fasci di neutroni sui materiali compositi disponibili ad ISIS, settore quest’ultimo che vede nell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” il più importante partner accademico Italiano di ISIS.

ISIS@MACH sarà un luogo presso il quale gli utenti pubblici e del mondo delle imprese potranno recarsi fisicamente per accedere ai servizi e svolgere ricerche e una porta di accesso alla ISIS del STFC con sede nella regione dell’Oxfordshire (UK). L’accesso verrà assegnato attraverso un processo di valutazione – peer review – effettuato da un panel di esperti internazionali sulla base del merito scientifico delle proposte sperimentali presentate dagli utenti (dettagli al LINK):

(a) per richiesta di ‘tempo di misura’ per accademici (LINKA);

(b) per ricerca e sviluppo collaborativo tra ricercatori ed industria specificamente orientato alle esigenze dei partner industriali (LINK1);

(c) programma di accesso proprietario usufruendo della consulenza di esperti internazionali e un servizio rapido e completamente riservato (LINK2).

Il progetto è strutturato in modo tale da rafforzare le attività di ricerca di organismi pubblici e privati già esistenti nella Regione Lazio, offrire l’oportunità di accesso alla STFC-ISIS installata nella regione dell’Oxfordshire, instaurare una nuova collaborazione di ricerca e sviluppo tra Regione Lazio e Regione dell’ Oxfordshire, contribuire a consolidare i rapporti italo-britannici.

-ISIS, NOTA Tecnica

Diventata operativo nel gennaio del 1985, la IR-G ISIS (https://www.isis.stfc.ac.uk) è una Infrastruttura di Ricerca che produce fasci di neutroni impulsati localizzato presso il Rutherford Appleton Laboratory (UK). I protoni, prodotti in un acceleratore e accelerati a velocità prossima a quella della luce, colpiscono una targhetta dove vengono prodotti i fasci di neutroni impulsati. I neutroni che si ottengono sono come un potentissimo microscopio che permette di studiare strutture infinitamente piccole, come quelle di cellule, proteine, nanomateriali,materiali di interesse storico artistico, componenti meccanici etc. Le applicazioni sono in numerosi ambiti: dai beni culturali alla medicina, all’ingegneria allo spazio, dai trasporti alla sicurezza, dall’energia all’ambiente e all’ICT. La sorgente di neutroni pulsati ISIS è la sorgente di neutroni a più grande capacità attualmente operante al mondo che tale rimarrà fino al 2030.

(ISIS Annual Review 2018 al link https://www.isis.stfc.ac.uk/Pages/ISIS_Annual_review_2018.pdf).

AccessoGestione, Organizzazione, Strumentazione

 

AEROSPAZIO eNERGIA GREEN ECONOMY
Immagine PATRIMONIO Immagine